GLISPETTACOLI

Povero Piero

 

Testo teatrale di Achille Campanile - Regia: S. Farioli

LEDATE

Malato da tempo, all'alba di una giornata tranquilla, Piero muore. La moglie Teresa e i più stretti congiunti devono rispettare le sue ultime volontà: la notizia della sua morte dovrà essere data solo ad esequie avvenute.

Attorno a questa richiesta si sviluppa una travolgente sequela di vicende surreali che vede alternarsi il riso e il pianto dei protagonisti fino all'ennesimo colpo di scena finale. Il povero Piero ruota intorno ad un'acuta osservazione dei vizi e delle piccole ipocrisie quotidiane di un carosello di personaggi, spassosi e patetici, colti in un momento di alta ritualità. Ma la serietà della cerimonia funebre non è che una debole apparenza: ben presto si scatena un crescendo sorprese e imprevisti pronti a smontare la maschera di perbenismo imposta dalla vita sociale.

LEFOTO

IVIDEO

DATESCORSE

A  cura di Luca Farioli